Via Valle d'Aosta 16/18 - 46100 - Lunetta-Frassino (MN) +39 338 915 2276 info@mantovac5.com mantovacalcio@pec.divisionecalcioa5.it
Il Mantova dei Mantovani!
mantova-citta-sestu-27-ottobre-2018

BRUSCHI SERVICE MANTOVA - BUBI MERANO 0-0

Sabato 24 Novembre @ Pala Neolù ore 16:00

SERIE A2 SETTIMA GIORNATA:


Gallery

BRUSCHI S. MANTOVA V/S CITTA’ DI SESTU: 2-2 (p.t.1-1)

MANTOVA: Ricordi, Gumeniuk, Villivà, Lutta, Leleco, Kytola, Ortega, Ziberi, Rocha, Mariani, Mancini, Fontaniello. All.Milella

BUBI: Vanin, Ikoma, Bortoloso, Mair, Manzoni, Caverzan, Beregula, Trunzo, Ouddach, Mustafov, Pupuleku, Caregnato. All. Vanin

ARBITRI: Fardelli di Cassino, gentile di Roma, crono: Maragno di Bologna

Note: spettatori 150 circa, ammoniti Lutta, Trunzo, caregnato, Pupuleku.

MANTOVA – AAA Gol cercasi! Il Bruschi Service Mantova Calcio a 5, non riesce a scardinare la difesa del Merano che con una ottima gara, strappa al Neolu’ un punto, costringendo i biancorossi allo zero a zero finale e quindi al secondo pareggio stagionale. La classifica si allunga e vede adesso solitario al comando il Petrarca Padova a quota 18, ieri vittorioso in Sardegna contro il Leonardo, segue il Villorba a 15 e il Mantova al terzo posto con 14 punti. Dopo la sconfitta di Milano di sabato scorso i virgiliani provano a rilanciarsi tra le mura amiche, ma il Merano non è un cliente facile e sul campo di Lunetta, si presenta concentrato al massimo, con una cattiveria agonistica degna di una finale. Il Mantova accusa il colpo nella prima frazione, con gara che a tratti diventa assai nervosa, che gli arbitri faticano a tenere in pugno. Ne esce un primo tempo privo di spettacolo e occasioni che latitano da una parte e dall’altra. La ripresa invece ha un copione molto diverso, con virgiliani costantemente proiettati nella metà campo degli ospiti, con maggior piglio e determinazione, ma che devono fare i conti con l’ottima difesa dei meranesi che possono contare anche con la giornata di grazia del loro estremo difensore, che in almeno tre occasioni toglie letteralmente le castagne dal fuoco, salvando con i denti il risultato. Il palo a 58’’ dalla sirena finale di Ortega, sancisce che per i virgiliani non è proprio giornata, costringendo gli uomini di Milella ad accontentarsi di un punto che va stretto, ma che certifica che per vincere le gare bisogna fare gol, ovvero quello che è mancato ieri al Mantova. Adesso arriva una provvidenziale sosta, che potrebbe aiutare il Mantova a ritrovare lo smalto di inizio stagione, prima della trasferta in terra sarda contro gli Ossi San Bartolomeo del 08 dicembre.

Si parte con Mantova in campo con Ricordi tra i pali, Kytola, Leleco, Ziberi e Ortega, con Manzali costretto nuovamente ai box per un fastidio fisico che lo tormenta da inizio stagione. Al 1’ ci prova Ortega ma la sua conclusione è parata a terra dal portiere ospite. Risponde il Merano con tiro dalla distanza che Ricordi di piede devia in angolo. La gara stenta a decollare e ci prova Leleco a scaldare gli animi, ma le sue conclusioni finiscono prima alta, poi a lato e l’ultima tra le braccia di un attento estremo difensore ospite.Al 6’ bella azione di Kytola che si invola verso la porta ma la conclusione è deviata in angolo. Al 7’ ci prova il Merano con Caverzan, ma il suo tiro è deviato da Kytola, riprende Trunzo, ma ancora Kytola mette in angolo. Al 8’ ancora il numero 10 del Merano che scalda le mani a Ricordi che in uscita a mano aperta devia in fallo laterale. Al 10’ ripartenza di Leleco ma la suia conclusione dalla destra dai 15 metri trova pronto l’estremo difensore ospite. Ci prova ancora il capitano virgiliano dopo scambio con Ortega, ma il suo tiro è alto sulla traversa. Il Merano riparte in velocità ma Ricordi para e rinvia. Arrivano due conclusioni da parte degli ospiti sempre dalla distanza, ma Mustafov e Caverzan sparano altissimo. Al 14’ punizione schema dalla destra del Mantova, con battuta di Leleco, scambio con Rocha e tiro ancora di Leleco a lato. Al 15’ il Mantova sfiora il vantaggio con Mancini che calcia a lato e poi in mischia furibonda in area prende palla ma calcia di poco alla sinistra della porta ospite. La gara si trascina alla fine della prima frazione senza ulteriori emozioni.

Nel secondo tempo è il Mantova a fare la gara. I virgiliani si lanciano con determinazione in avanti, ma il Merano difende senza particolari rischi, rispondendo alle veemenze biancorosse, con azioni di ripartenza. Le conclusioni più pericolose arrivano sempre dai piedi di Leleco e Kytola che però arrivano imprecisi al momento di metterla dentro. Al 1’ proprio Kytola da due passi spara altissimo, imbeccato da Leleco, poi lo stesso finlandese si fa parare la sua conclusione dall’estremo difensore in uscita. Al 2’ si gira Ortega in area, ma il portiere abbranca senza difficoltà. Al 3’ ancora Ortega che calcia a rete, ma la palla è respinta, riprende Rocha ma il film non cambia. Gli ospiti ripartono in velocità ma il tiro di Ouddach finisce a lato. Al 4’ Kytola dalla distanza si vede deviare il tiro in angolo, così come Mancini. Il Mantova tenta il tutto per tutto, ma il portiere locale si supera ancora su Mancini e Leleco, respingendo in angolo. Ortega di un soffio al 10’ sul secondo palo non aggancia una bella imbeccata di Ziberi, con palla che si spegne sul fondo. Al 11’ Ricordi para il tiro di Beregula dal limite dell’area. Al 13’ brividi per gli ospiti, con Mustafov che svirgola la palla che si alza, sfiorando una clamorosa autorete. Al 14’ Ortega tenta una rovescita dai 10 metri ma la palla finisce altissima. Al 15’ bello scambio Lutta Kytola, ma la conclusione è letteralmente murata dalla difesa meranese che allontana. Al 16’ ci provano ancora Lutta e Mancini, ma è sempre bravo l’estremo difensore del Merano a respingere. Al 17’ bel passaggio di Rocha per Lutta che imbecca Leleco, ma il suo tiro finisce di poco a lato. Al 19’ occasionissima per il Mantova di portare a casa i tre punti, ma Ortega da due passi conclude clamorosamente sul palo, chiudendo di fatto la gara sullo 0-0.