Via Valle d'Aosta 16/18 - 46100 - Lunetta-Frassino (MN) +39 338 915 2276 info@mantovac5.com mantovacalcio@pec.divisionecalcioa5.it
Il Mantova dei Mantovani!
mantova-calcio-a-5-vittoria-thiene-mantova

BRUSCHI SERVICE MANTOVA - CORNEDO 5-4

Sabato 18 Novembre @ Pala Neolù ore 16:00

Marcatori: 15’ Manzali, 22’ Spatafora (MP), 28’ Palermo, 30’ Aziz (MP), 32’ Senese, 34’ Štendler (MP), 38’ Vulikic (MP).

MANTOVA: Ricordi, Silva, Berti, Pagnussatt, Balestro, Senese, Fabinho, Montelli, Palermo, Manzali, Belleboni, Fontaniello. All. Milella

MACCAN PRATA: Dal Bianco, Poser, Bottega, Vulikic, De Bernardo, Aziz, Štendler, Grigolon, Spatafora, Bortolin, Pontillo, De Reggi. All. Bovolenta.

Arbitri: Massicci di S. Benedetto del T., Carbonari di Pesaro, crono Maragno di Bologna.

Note: spettatori 80 circa, ammoniti Pagnussatt, Fabinho, Belleboni, Vulikic, Stendler, Spatafora.

Harakiri in bello stile! Il Bruschi Service Mantova, con una prestazione sottotono e un po’ distratta, cade sul campo di casa contro il Maccan Prata per 4-3, riuscendo a conservare però la seconda posizione a 15 punti, se pur ancora una volta in coabitazione con il Città di Mestre, prossimo avversario in trasferta e oggi corsaro sul campo del Città di Thiene. Allunga la capolista Petrarca a 19, anche se nel turno odierno è stata incredibilmente stoppata in casa dal Villorba sul punteggio di 5-5. Il Mantova perde una ghiotta occasione per avvicinarsi alla battistrada e al contrario delle ultime positive uscite, è parso poco concentrato, scarico dal punto di vista mentale e nel finale di gara anche un po’ sulle gambe. I virgiliani pagano a caro prezzo l’impegno infrasettimanale di Coppa della Divisione e la coperta corta, comincia inesorabilmente come previsto a farsi sentire. Le rotazioni attuate nel corso della gara da mister Milella, non sono bastate a sollevare dalle fatiche del lungo minutaggio a cui sono sottoposti in questo periodo diversi biancorossi, costretti a coprire più di una posizione nello scacchiere tattico virgiliano, ad appannaggio di una lucidità che mano a mano è inevitabilmente venuta meno. Il tutto senza contare l’ottima qualità di squadra del Maccan, compagine quadrata, tosta, ben messa in campo e soprattutto molto determinata, che ha lottato con il coltello tra i denti sino all’ultimo istante di gara. Minuti finali del match ancora una volta decisivi per il Mantova, che oggi però anziché sorridere come sette giorni fà, vede sfumare la gara nel concitato finale di una partita comunque sempre ricca di emozioni forti e continui capovolgimenti di fronte e che di certo non ha fatto annoiare.

Al 1’ minuto ci provano gli ospiti dalla distanza con conclusione alta, risponde Pagnussat con bordata sopra la traversa. Al 2’ punizione Mantova dalla sinistra con Belleboni per Manzali che si fa parare la conclusione. Al 3’ ci riprova Belleboni ma la conclusione è deviata in angolo. Ancora lo stesso Belleboni ci prova ma tiro respinto che raccoglie Senese calciando alto. Al 4’ Belleboni smarcato in area non aggancia la palla ciccando la conclusione. Al 5’ ci prova il Maccan su punizione dal limite, ma devia Ricordi in angolo, con successivo tiro alto sopra la traversa. Al 7’ tentativo di Fabinho ma la conclusione viene parata dall’ottimo estremo difensore ospite. Al 8’ ancora Mantova con Montelli ma il tiro va altissimo sopra la traversa. Al 10’ grave pasticcio difensivo del Mantova che smarca un avversario che calcia in porta dove Ricordi respinge, la palla rimane lì ma la conclusione del Maccan finisce incredibilmente a lato a porta sguarnita, graziando i biancorossi. Al 11’ rasoterra di Montelli che il portiere devia in angolo di piede con un’ottima parata. Al 12’ punizione di Fabinho per Palermo che non aggancia la palla prima di concludere. La partita inizia a scaldarsi e anche i rapidi capovolgimenti di fronte regalano emozioni da ambo le parti.

Al 13’ bella azione del Maccan con conclusione che finisce a lato. Sulla ripartenza Fabinho calcia sicuro a rete, ma ancora una volta Dal Bianco è attento. Al 14’ altro tiro degli ospiti alta sopra la traversa e un istante dopo, doppia parata di Ricordi che neutralizza due tiri in rapida successione nello specchio della porta. Minuto 15’ Manzali conquista palla a centrocampo con Maccan sbilanciato, arriva al limite dell’area e con un preciso tiro a mezz’altezza supera un incolpevole estremo difensore ospite trovando il vantaggio per il Mantova. i blu non si scompongono e cercano subito di trovare il pareggio con Ricordi che para al 16’ una conclusione rasoterra, Pagnussat che salva sulla riga e ancora Ricordi che effettua un vero miracolo al 18’ deviando in angolo. Il Mantova fatica a reagire ma nel finale di tempo con Belleboni, trova due tiri dalla distanza che vengono entrambi deviati in angolo, con cui si arriva al riposo.

Mister Milella capisce che serve maggiore determinazione e cerca di scuotere i biancorossi che però entrano in campo ancora poco presenti. Al 21’ Ricordi deve subito impegnarsi per deviare in angolo e al 2’ arriva il pareggio degli ospiti con Spatafora che dai 15 metri scarica una bordata sotto la traversa, 1-1 tutto da rifare. Iniziano i capovolgimenti di fronte con tiri da ambo le parti su veloci ripartenze. Al 3’ corner Maccan con parata di Ricordi, ripartenza di Montelli in velocità e palla a lato. Al 3’ ancora tiro degli ospiti alto, a cui risponde Manzali con conclusione deviata in angolo. Il Mantova ci prova ancora con Senese ma la conclusione è parata, poi con Fabinho innescato da Ricordi ma ancora tiro parato.

Al 28’ nuovo vantaggio Mantova con Belleboni che dalla sinistra mette sul secondo palo dove è pronto Palermo per uno dei più classici del calcio a 5, rete del 2-1 e prima marcatura del pivot pugliese in questo campionato.

Al 30’ discesa sulla destra di Aziz che calcia in porta sul secondo palo, Ricordi intercetta ma la conclusione è velenosa e gli piega le mani infilandosi in rete, 2-2 e ancora tutto da rifare. Il Mantova prova a vincere la partita ma la lucidità è sempre meno, al confronto degli ospiti che invece appaiono ancora molto sul pezzo. Al 31’ ci prova Fabinho ancora su una ripartenza, ma la sua botta è a lato.

Al 32’ nuovo vantaggio per il Mantova con Senese che riceve palla ai dieci metri in posizione centrale, si aggiusta il tiro e scarica in porta di potenza fulminando l’estremo difensore ospite.

La partita però è tutt’altro che finita e al 34’ su calcio d punizione arriva il nuovo pari del Maccan con Stendler, che calcia in rete di precisione, sfruttando però un indecisione della barriera virgiliana, che fa passare incredibilmente il pallone.

Al 37’ le squadre arrivano al 5 fallo e la gara sembra orientata verso un giusto pareggio, ma al 38’ succede l’episodio chiave del match: passaggio filtrante per Vulikic sulla sinistra che molto astutamente si porta avanti la palla con la mano senza che l’arbitro riesca a vedere, Belleboni che lo stava seguendo ingenuamente si ferma chiedendo il fallo, ma il gioco prosegue e lo stesso Vulikic a tu per tu con Ricordi calcia a rete in mezzo alle gambe dell’estremo difensore virgiliano trovando il vantaggio per 4-3. Il Mantova tenta la carta del portiere di movimento con Ricordi attaccante aggiunto e proprio l’estremo difensore virgiliano al 39’ è sfortunato protagonista dell’azione che poteva portare al pareggio, con tiro di Palermo dalla destra sul secondo palo e pallone che mentre sta per entrare in rete viene toccato e accidentalmente respinto proprio dal portiere biancorosso sulla linea, graziando gli ospiti che allontanano. Ultimi istanti di possesso palla del Mantova, ma il tempo finisce sancendo la vittoria per 4-3 del Maccan, che si prende i tre punti. Un pizzico di leggera polemica nel dopo gara, con qualche giocatore ospite che forse preso da una eccessiva trans agonistica, festeggia la vittoria con un’esultanza non prettamente all’insegna del fair play.

Lunedì la squadra tornerà in campo per iniziare a prepararsi in vista della durissima trasferta di Sabato prossimo contro il Città di Mestre.