Via Valle d'Aosta 16/18 - 46100 - Lunetta-Frassino (MN) +39 338 915 2276 info@mantovac5.com mantovacalcio@pec.divisionecalcioa5.it
Il Mantova dei Mantovani!
mantova-carre-chiuppano-02-marzo-2019

BRUSCHI SERVICE MANTOVA - MILANO 5-1

Sabato 23 Febbraio @ Pala Neolù ore 18:00

Gallery

BRUSCHI SERVICE MANTOVA – MILANO C5 5-1 (0-1 p.t.)

MARCATORI: 16’52’’ p.t. Renoldi (MI), 03’00’’ s.t. Di Guida (M), 08’03’’s.t. Leleco (M), 16’01’’ s.t. Di Guida (M), 19’08’’ s.t. Kytola (M), 19’37’’ Esposito (MI) aut.

MANTOVA: Ricordi, Leleco, Kytola, Manzali, Di Guida, Gumeniuk, Lutta, Hosio, Ziberi, Ortega, Rocha, Fontaniello. All. Milella

MILANO: Muratori, Peverini M., Lopez Escobar, Esposito, Renoldi, Mauri, Santagati, Spampinato, Peverini L., Brioschi, Schiavone, Sardella. All. Sau

ARBITRI: Domenico Di Micco (Sesto S.Giovanni), Carmine Genoni (Busto Arsizio) CRONO: Fabio Mavaro (Parma)

NOTE: spettatori 150 circa, ammoniti Di Guida (M), Hosio (M), Manzali (M), Renoldi (MI), Sardella (MI), Peverini L.(MI)

MANTOVA: Quinta marcia! Il Bruschi Service Mantova Calcio a 5 nella quinta giornata di ritorno, in un Neolu' stile bombonera, fa suo il derby lombardo con il Milano, vincendo per 5-1 e complice il pari interno del Città di Asti con il redivivo Città di Sestu per 5-5, torna in seconda posizione a quota 31 alle spalle della capolista Petrarca che sconfigge L84 e si conferma a 35. Dietro al Mantova appunto il Città di Asti a quota 30, seguono Sestu e Villorba entrambe a 27. Derby lombardo che non ha tradito le attese, con gara assolutamente in equilibrio ed aperta ad ogni scenario almeno sino al 14’ del secondo tempo, quando il Milano tenta a 6’35’ dalla fine la carta del portiere di movimento, mossa che farà decisamente pendere l’ago della bilancia in favore dei virgiliani. I meneghini di fatto con il quinto di movimento, smettono definitivamente di tirare verso la porta, praticando un lungo e sterile possesso palla, dove il Mantova invece assai accorto in fase difensiva, ne approfitta in maniera concreta per intercettare palla e andare a chiudere di fatto una gara, come detto sino a quel momento, molto bilanciata. La partita inizia infatti con un Milano molto pimpante e dinamico nella trasmissione del pallone, anche se alla fine di fatto le occasioni migliori capitano sui piedi degli avanti virgiliani. Il vantaggio ospite si registra al minuto 17’ quando un tiro lento e sporco di Renoldi si infila sotto le braccia di Ricordi disturbato in maniera decisiva da Lopez Escobar che gli chiude la visuale. La ripresa vede in campo un Mantova più convinto dei propri mezzi e Manzali dopo 2’ di gioco colpisce un clamoroso palo che va a sommarsi all’incrocio della prima frazione. Al 23’ serve una sassata di Loris Di Guida su punizione per riportare in parità la gara, che inizia a regalare spettacolo a tinte biancorosse. Leleco trova il 2-1 al 28’ dopo una magia di Hosio e il Milano prova a riacciuffarla con il portiere di movimento che invece complica tutto e consente al Mantova di dilagare. Per la cronaca da segnalare un gesto antisportivo e poco elegante del tecnico Daniele Sau del Milano, che a fine gara mal digerisce la sconfitta e rifiuta di dare la mano e salutare come da usanza, il suo collega mantovano Milella.

Mantova che si presenta in campo con Ricordi tra i pali, Kytola, Leleco, Di Guida e Manzali, risponde Milano con Muratori, Peverini, Lopez Escobar, Esposito e Renoldi. Avvio con tiro di Marco Peverini che prova la sorpresa ma Di Guida è bravo a coprire in scivolata. Risponde Arrepiù per il Mantova, ma a tu per tu con il portiere ospite si fa anticipare prima del tiro. Renoldi scalda le mani a Ricordi che risponde in tuffo e sul capovolgimento di fronte Muratori devia un tiro di Kytola su imbeccata di Arrepiù. Al 2’ il Milano ci prova su punizione dalla sinistra, ma Kytola rinvia la botta di Renoldi. Arrepiù fa sentire i brividi a Muratori, quando al volo dalla sinistra calcia la palla sull’incrocio dei pali. Al 5’ anche il Mantova ci prova su calcio da fermo ai 10 metri, ma Leleco calcia un rasoterra che Muratori para e controlla. Ancora Muratori bravo in uscita su Kytola e rinviare prima del tiro del finlandese. Al 9’ nuova punizione Milano dalla sinistra, pallone per Sardella che trova pronto Ricordi. Al 13’ occasionissima per il Mantova con Leleco che esce in velocità con un due contro uno, ma al momento del tiro calcia incredibilmente su Muratori. Nemmeno un minuto e ancora i virgiliani che potrebbero andare in vantaggio stavolta con Arrepiù Manzali che si fa in velocità tutto il campo, ma al momento del tiro calcia incredibilmente a lato. Gli ospiti ci provano con Esposito e Luca Peverini, ma la mira è imprecisa. Al 15’ è Ortega che prova a metterla dentro dopo essersi girato in area dalla sinistra, ma la sua conclusione finisce sull’esterno della rete. Al 16’ punizione Mantova con tiro di Ziberi che viene respinto ed innesca la ripartenza Milano, con la conclusione di Lopez Escobar che finisce a lato. Al minuto 17’ arriva il vantaggio Milano con Renoldi che al limite dell’area calcia in maniera sporca un pallone nell’angolino di destra della porta difesa da Ricordi che disturbato astutamente da Lopez Escobar, non vede la palla partire e nonostante il tuffo non può impedire la rete. Nel finale di tempo da registrare un tiro libero per il Milano che Renoldi si fa parare da Ricordi.

Ripresa subito vibrante con palo clamoroso di Manzali, il Milano risponde con Lopez Escobar che trova pronto Ricordi in uscita. Minuto 3’ pareggio Mantova: Arrepiù si conquista una punizione al limite dell’area destro, battuta di Leleco per Di Guida che mira la porta e calcia un missile che si insacca sotto la traversa. Al 5’ nuova punizione per il Mantova, batte Leleco dalla destra per Manzali e tiro deviato in corner dalla difesa ospite. Dal corner nasce l’opportunità di una nuova conclusione di Leleco che colpisce l’ennesimo legno della gara. Al 6’ Ricordi deve impegnarsi per deviare una palla persa da Rocha in fase di partenza. Al 8’ Mantova in vantaggio tra il tripudio, con Leleco che da due passi sulla riga di porta mette dentro un passaggio filtrante di Miika Hosio, dopo un’azione personale in velocità sulla sinistra. Il Milano non ci sta allo svantaggio e inizia a cercare la porta dalla distanza ci prova due volte Esposito a impensierire Ricordi, ma il portiere virgiliano prima devia di piede e poi allontana di pugno. Ci provano ancora Peverini Marco e anche Sardella per gli ospiti, ma Ricordi è sempre attento. Il Mantova risponde con Arrepiù che calcia rasoterra un nuovo passaggio di Hosio deviato in corner. Al 14’ minuto la svolta della gara, con Milano che a 6’35’’ dalla sirena decide di inserire il quinto di movimento. Leleco ci prova subito dalla destra ma la sua conclusione è deviata in corner. Al 15’ Lutta intercetta il pallone e calcia nella porta sguarnita, dove Lopez Escobar è bravo a respingere sulla riga. Al 16’ il tris è servito, ancora su palla rubata in fase di manovra, stavolta è Loris Di Guida che aggancia la sfera e dalla difesa calcia nella porta vuota, di fatto incanalando definitivamente la gara per il verso giusto. Due minuti ancora per un prolungato possesso palla del Milano, che si interrompe ancora una volta per vedere una rete del Mantova, stavolta di Kytola che alza il pallone a campanile che scavalca tutto il campo e si insacca in rete in caduta. C’è tempo per vedere ancora un palo di Arrepiù e la rete conclusiva del 5-1, con Esposito che a meno di 20’’ dalla sirena devia senza colpe nella sua rete ancora un tiro di Arrepiù Manzali dalla sinistra.