Via Valle d'Aosta 16/18 - 46100 - Lunetta-Frassino (MN) +39 338 915 2276 info@mantovac5.com mantovacalcio@pec.divisionecalcioa5.it
Il Mantova dei Mantovani!
villorba-mantova-play-off-finale-andata-05-maggio-2018

FUTSAL VILLORBA - BRUSCHI SERVICE MANTOVA 4-5

Sabato 05 Maggio @ Pala Teatro ore 16:00

SERIE B PLAY OFF FINALE GARA DI ANDATA:

FUTSAL VILLORBA V/S BRUSCHI SERVICE MANTOVA: 4-5 (p.t.2-3)

MARCATORI: 01’12’’-09’44’’-25’41’’ Mazzon (V), 03’55’’-37’11’’ Manzali (M), 08’39’’ Fabinho (M), 12’15’’-20’25’’ Belleboni (M), 25’04’’ Bordignon (V).

VILLORBA: Bresolin, Bordignon, De Vivo, Vailati Canta, Rexhepaj, Mazzon, Miceli, Del Piero, Maddalosso, Bortolini, Zornetta, Venier. All. Regondi

MANTOVA: Fontaniello, Gumeniuk, Mercolini, Pagnussatt, Leleco, Guerrieri, Belleboni, Montelli, Palermo, Manzali, Fabinho, Ricordi. All.Milella

ARBITRI:Angelo di Monfalcone, La Calamita di Bari, CRONO: Billo di Vicenza

Note: spettatori 600 circa, ammoniti Mazzon, Bordignon, Manzali, Montelli, Guerrieri, Fabinho.

VILLORBA (TV) – La Forza del Cuore! Il Bruschi Service Mantova Calcio a 5 espugna Villorba per 5-4 nella finale di andata per la promozione e ottiene così un leggerissimo vantaggio da poter sfruttare al meglio tra sette giorni nella finalissima del Neolu’. Biancorossi che nonostante la vittoria però, incappano nella cosiddetta giornata storta, dovendo fare i conti con un Villorba in stato di grazia, che mette in difficoltà gli uomini di Milella per buona parte della gara, e non sarebbe stato uno scandalo se i gialloblù avessero quantomeno diviso la posta in palio, per quanto visto sul terreno di gioco. Virgiliani che faticano ad entrare in partita sin dalle prime battute, quando Mazzon trova subito il vantaggio per la squadra di casa, facendo capire che non sarebbe stata certamente una gara all’acqua di rose. Il Mantova fatica a ripartire, subisce la freschezza e la velocità degli uomini di mister Regondi, regalando spazi e campo, contrariamente alle abitudini, quando invece sono gli avversari a dover prestare il fianco alla manovra biancorossa. Nonostante le mille difficoltà di una gara complicatissima però, il Mantova viene tenuto in partita da un super Ricordi che toglie nel vero senso della parola, le castagne dal fuoco in almeno tre occasioni e trova nel finale il coniglio nel cilindro, quando Manzali da campione di razza quale è, segna un gol fantastico da centro area su corner, mettendo nel sette da distanza ravvicinata una bomba incredibile che regala il primo round ai virgiliani. Sicuramente un calo di tensione dopo una stagione a ritmi pazzeschi ci può stare, ma quanto visto oggi deve essere sicuramente da monito per la gara di ritorno di sabato prossimo, dove il Mantova dovrà ritrovare i suoi uomini migliori e la sua vera identità, per riuscire a tenere testa al pimpante quintetto gialloblù che scenderà in riva al Mincio, con tutte le intenzioni di recuperare subito il misero svantaggio e giocarsi a viso aperto la promozione. Determinate sarà di sicuro l’apporto del pubblico biancorosso, che dovrà letteralmente fare da sesto uomo in campo, per spingere questo Mantova in Paradiso.

La cronaca: Mantova che si presenta al completo al Palateatro e quintetto di partenza come sempre tutto brasiliano, con Leleco, Belleboni, Fabinho e Manzali, davanti a Ricordi tra i pali. La prima palla è per Belleboni che ci prova dalla destra, con parata di Venier. Nemmeno un minuto e mezzo che i locali vanno in vantaggio con Mazzon che direttamente su calcio di punizione da circa otto metri sulla sinistra, calcia direttamente a rete, trovando scoperta la retroguardia virgiliana. Al 2’ minuti il Villorba ci riprova in due occasioni, ma Ricordi esce bene al limite dell’area su Mazzon, deviando due volte in angolo. I locali ci riprovano con Bortolini che da pochi passi spedisce alto un pallone invitante ricevuto dalla destra. Ci prova il Mantova ad impensierire Venier, ma le due conclusioni di Manzali e Fabinho trovano poca fortuna finendo rispettivamente parate e a lato. Al 3’55’’ i biancorossi pareggiano con Manzali direttamente da calcio da fermo dalla sinistra dai dieci metri circa, con un gol quasi fotocopia a quello locale, e palla che passa tra la mal posizionata barriera, finendo in rete. Al 4’ nuova occasione su calcio da fermo per il Mantova, ma Belleboni spedisce alto sopra la traversa. Al 5’ risponde il Villorba su calcio d’angolo, con deviazione a rete sul secondo palo mancata di un soffio. Al 7’ è Manzali che in versione difensore spazza via un pallone vagante a centro area che per poco non viene deviato in rete. Al 08’39’’ discesa di Leleco sulla destra, palla sul secondo palo e Fabinho che ben appostato deposita in rete il 1-2. Non passa un minuto che la situazione ritorna in perfetto equilibrio, con locali che approfittano di un errore di Mercolini sulla destra in fase di impostazione, palla conquistata da Mazzon che si invola e calcia precisamente nel sette il 2-2. Al 12’ due uscite miracolose al limite dell’area di Ricordi che ribatte due velenose conclusioni dirette a rete. Al 12’15’’ vantaggio Mantova su ripartenza di Montelli che passa a Belleboni sulla sinistra che si spinge sulla linea di fondo e dall’altezza del corner indovina un preciso tiro che si infila tra palo e portiere per il 2-3. Al 13’ il Villorba sfrutta tre rimpalli favorevoli, calcia a rete dalla sinistra ma Ricordi respinge. Al 15’ una delle rare ripartenze veloci del Mantova con Leleco che da a Montelli che mette sul secondo palo, ma Palermo di un soffio manca la deviazione. Al 16’ azione in velocità dei locali che trovano il tre contro uno, ma il tiro finale finisce a lato. Al 18’ Manzali si invola verso la porta, ma il suo tiro dai 15 metri finisce alle stelle. Al 19’ Ricordi rilancia lungo per Belleboni a centro area che colpisce di testa, ma la palla finisce alta sulla traversa. Ancora occasione Mantova nel finale di tempo con Belleboni che calcia sul portiere, con respinta ripresa da Fabinho ancora una volta allontanata. A 10’’ dalla fine della prima frazione ghiottissima occasione con Manzali che si invola sulla sinistra, arriva in area ma anziché calciare a rete pecca di altruismo mettendo in mezzo per Fabinho che calcia sul portiere che devia in corner.

La ripresa inizia subito con una nuova rete del Mantova ancora a firma di Belleboni che dai venti metri dalla destra, calcia un potente rasoterra che non lascia scampo all’estremo difensore per il 2-4. Il Mantova sembra aver trovato la quadra e ci riprova subito con Fabinho e ancora Belleboni, ma le conclusioni finiscono di poco a lato. Il Villorba però capisce che non è il solito Mantova e ci prova con rapide ripartenze che mettono chiaramente in difficoltà la retroguardia biancorossa. Al 23’ altro intervento miracoloso di Ricordi che come un felino respinge due palloni in successione sulla linea di porta, rimandando in gola l’urlo del gol ai tifosi di casa. Al 25’41’’ corner battuto dai gialloblu’, palla dalla parte opposta per Bordignon che incredibilmente smarcato e solo ha il tempo per calciare di precisone a rete e trovare il 3-4. Il Mantova è in chiara difficoltà e non riesce a riordinare le idee, tanto che commette un nuovo errore in fase di disimpegno con Palermo che rallenta il retropassaggio a Ricordi e ne approfitta ancora Mazzon, rubando palla e calciando a rete dalla destra per il 4-4. A questo punto la gara prende una chiara deviazione in favore dei gialloblu’ di casa che sulle ali dell’entusiasmo, provano in tutti i modi a far capitolare il Mantova, ma tra i pali Ricordi si esalta e chiude la porta a doppia mandata. Al 28’ il numero dodici biancorosso esce al limite dell’area deviando in fallo laterale, poi ancora abbranca in presa sempre in uscita. Al 29’ nuova incursione da sinistra dei locali e deviazione ancora di Ricordi in uscita. Al 30’ ci prova ancora Bordignon dalla sinistra, ma il suo tiro è deviato da Ricordi che un attimo dopo respinge sui piedi di Manzali che spara lontano. La spinta dei locali continua e il Mantova si difende e resiste come può, sfruttando lo stato di grazia del suo portiere, che però non riesce a far ripartire la squadra. Al 33’ sempre Ricordi protagonista, stavolta con la testa, respingendo lontano una conclusione dal limite dell’area. Al 34’ su calcio d’angolo è la traversa a salvare i virgiliani e palla che finisce lontana. Sempre al 34’ ci prova il Mantova a mettere fuori la testa dalla difesa, con Leleco che passa a Fabinho sul secondo palo, ma la deviazione a rete non riesce. Al 35’ stavolta è Fabinho a essere sfortunato con tiro preciso dai 15 metri che sbatte in pieno sul palo di sinistra della porta di Venier. Dieci secondi dopo punizione per il Mantova calciata da Leleco dalla destra ma palla respinta dalla barriera. Al 37’15’’ ecco il tocco del campione Manzali che a centro area arpiona la palla da corner battuto dalla sinistra e scarica nel sette un preciso fendente che non lascia scampo portando il Mantova dopo aver sofferto in vantaggio per 5-4. Al 38’ mister Regondi prova la carta del portiere di movimento, ma il Mantova difende bene e anzi, sfiora addirittura la rete con tiro di Palermo dalla distanza che finisce a lato di pochissimo, togliendo il fiato a tutto il Palateatro. Finisce così, con Mantova che batte Villorba per 5-4 e tutto rimandato tra sette giorni nell’attesa finale del Neolu’.